L’IMU (Imposta Municipale Unica) e il trust

pdf   IMU E TRUST   

L’Imposta Municipale Unica (IMU) in ambito trust

L’argomento in esame merita approfondimento alla luce dell’indiscusso crescente impiego nel nostro paese dello strumento giuridico anglosassone di destinazione patrimoniale definito “trust interno”.
Preliminarmente, per meglio comprendere la ratio delle ragioni per le quali la soggettivazione passiva IMU in ambito trust è trasfusa in capo ad un determinato soggetto, come si vedrà in prosieguo, si consiglia la lettura dell’e-book “Il trust” quale breve guida dedicata a tale istituto dello stesso autore.
E’ noto, dunque, che la disciplina fiscale italiana in ambito trust risulta essere posticcia e confusa per non aver ancora ricevuto ad oggi una organica legge sul trust tanto in ambito civilistico quanto in ambito fiscale che ne delinei gli ambiti oggettivi prima e soggettivi poi prescindendo dal pensiero dell’interprete il quale avanza inesorabilmente alimentando di tal guisa una letteratura parlata alquanto inappropriata e volgare. Di tanto ci si accorge in fatti, allorché occorra confrontarsi con la realtà delle cose in ambito IMU la quale disciplina a sua volta nulla dispone in tema di trust assistendo di tal guisa a florilegi di ipotesi del tutto singolari basate su intuito piuttosto che dottrina o valide ragioni economiche di fatto e di diritto.
In termini di IMU, come noto, non si colgono disposizioni alcune in ambito trust pertanto è d’obbligo un esame della legislazione per addivenire in via analogica ad una ragionevole ipotesi di soggettivazione passiva fiscale e tributaria in occasione di immobili segregati in trust destinati alla soddisfazione di un fine meritevole di tutela legale ex art 1322 C.C., quale appunto l’abitazione principale sicura e duratura nel tempo in luogo di inappropriate interpretazioni prive di ragioni giuridiche e tributarie.
La legislazione IMU/TRUST
Giova rammentare al riguardo che l’IMU è stata introdotta nell’ambito della legislazione attuativa del federalismo fiscale del Governo Berlusconi IV. Infatti, l’art. 13 del D. L. 6 dicembre 2011 n. 201, convertito dalla legge 22 dicembre 2011 n. 214 ne ha anticipato, in via sperimentale, l’istituzione giusta l’art. 8 del D. Lgs. 14 marzo 2011 n. 23. Il comma 1 del citato Art. 13 stabilisce in fatti che la nuova imposta è applicata in tutti i comuni del territorio nazionale dall’anno 2012 e fino al 2014 in base agli artt. 8 e 9 dello stesso decreto legislativo 23/2011, in quanto compatibili, mentre l’applicazione a regime di detta imposta è fissata a decorrere dall’anno 2015.

--- Leggi Tutto ---

Lo scambio di informazioni finanziarie buca lo schermo delle fiduciarie

L Associazione il trust in Italia, i Consigli nazionali dei Dottori Commercialisti, Avvocati e Notai e gli Ordini professionali di Milano si danno appuntamento all Auditorium San Fedele di Milano il 17/10/2018 per discutere le controverse tematiche del trust in ambito del diritto societario, sociale e scambio informazioni finanziarie, gdpr e antiriciclaggio.

Convegno sul trust a Milano il 17 ottobre 2019

L’Associazione “Il Trust in Italia”,

i Consigli Nazionali e gli Ordini provinciali di Milano

dei Dottori Commercialisti, Avvocati e Notai

a convegno sul trust.

anteprima locandina

17 OTTOBRE [Convegno TRUST]-2 pagine BOZZA LOCANDINA ODCMI

I sessione  “Trust & Imprese”

Momenti di riflessione sulle opportunità che l’istituto del trust realizza per il mondo delle imprese nel panorama delle operazioni societarie quali la Trasformazione, la Liquidazione volontaria, la Destinazione di patrimonio per singolo affare o scopo, il Passaggio generazionale delle imprese di famiglie;.

--- Leggi Tutto ---

UNA NUOVA GUIDA PER IL TRUST

ABSTRACT EBOOK IL TRUST V CRUSI

Vincenzo Crusi

IL TRUST

Breve guida all’istituto giuridico anglosassone

Strumento giuridico gestorio per la tutela di interessi meritevoli con effetto segregativo del patrimonio, mobiliare e immobiliare, personale e societario, per uno scop

Sintesi

Questo e-book vuole essere una semplice guida e un valido aiuto a capire e comprendere il Trust quale idoneo strumento giuridico per segregare, separare, destinare, il patrimonio, in tutte le sue forme e complessità, per fini meritevoli di tutela legale. Da quello famigliare, societario a quello di attività commerciale e industriale sia immobiliare che mobiliare.

--- Leggi Tutto ---

Il trust nella chiusura anticipata del fallimento ex Art 118 L.F.

Articolo del 28-08-2018 pubblicato da Fisco e Tasse editore  www.fiscoetasse.co

scarica l’articolo in pdf  il trust nella chiu ant fall

studiocrusieartners.it/…/articolo-il-trust-nella-chiu-ant-fall.docx

Il trust nella chiusura anticipata del fallimento ex Art 118 L.F.

La prassi dei fori fallimentari italiani, salvo alcune eccezioni che peraltro fanno scuola come quelli di Roma e non ultimo Bologna, del quale ultimo non mancherò di fare cenno, in tema di chiusura anticipata del fallimento di cui all’articolo 118 terzo comma L. F., non prevede affatto che ciò avvenga mediante lo strumento giuridico del trust.

--- Leggi Tutto ---

IL TRUST PER LA SUCCESSIONE INTER-VIVOS O MORTIS-CAUSA DELLA FARMACIA ANCHE IN ASSENZA DELL’EREDE TITOLATO ALL’ESERCIZIO DELLA PROFESSIONE.

sentenza tar Lombardia si trust per successione farmacia

(una questione che sconta l’ignoranza ed una immeritata cattiva reputazione dell’istituto giuridico del Trust ma che la Sentenza del TAR Lombardia in commento, provvida ed illuminante, ha saputo respingere con fermezza, statuendo, di tal guisa, che la successione inter vivos della Farmacia, in assenza dell’erede titolato, è legittima e dirimente e tanto in quanto integra i chiesti requisiti previsti dalla legge che regola l’esercizio dell’attività di Farmacista, aprendo, di talché le porte anche all’ipotesi di una segregazione dell’asset per fini meritevoli di tutela conferendo al medesimo, per l’effetto, una inviolabile protezione patrimoniale)

--- Leggi Tutto ---

LA TRASFORMAZIONE DI SOCIETA’ IN TRUST

La tasformazione di società regressiva in trust.pdf

LA DELEGA DELLA RIFORMA E LA DOTTRINAA FAVORE DELLA TRASFORMAZIONE DI SOCIETA’ IN TRUST

A conforto di tale tesi soccorre meglio il ben argomentato Studio n. 17-2013/I del Consiglio Nazionale del Notariato col che esplicita il carattere estensivo della norma al contrario dell’evidente carattere repressivo della sentenza in esame, in relazione alla quale, non mancheremo di tratteggiare alcuni aspetti non del tutto condivisibili, specie nella parte in cui essa esalta il carattere impossibile della trasformazione in trust liquidatorio a tutto detrimento del valente carattere socio-economico della norma alla luce anche dell’indiscussa mutabilità causale dell’ente in trasformazione desumibile tanto dalla ammissibile regressione in un ente diverso come la Comunione d’Azienda, la Fondazione o la Associazione Non Riconosciuta quanto specularmente dalla ammissibile progressione di quest’ultime in società con la sola eccezione per l’Associazione non Riconosciuta, la quale, in sede di trasformazione eterogenea progressiva, deve guadagnare il riconoscimento.

--- Leggi Tutto ---